sabato 2 marzo 2013

Ho un "grosso affare" per le mani.

Ogni volta che qualcuno lo vede pensa subito che sia troppo grosso!
Tutti a dire: "ma ce la fai ad usarlo con una mano sola?", "Ma ti entra nei vestiti?","Ma cosí grosso quanto dura.... la batteria?".
E' vero che il primo periodo sembra effettivamente di avere un grosso affare per le mani, ma usandolo ci si rende conto che le dimensioni sono il suo punto di forza.
In effetti avere un telefonino (perché? Cosa avevate capito?) che ti permette comodamente di leggere la email, i giornali online, scattare foto come queste, leggere comodamente gli e-book e "giocherellare" con i documenti su dropbox e drive, rischia seriamente di mandare anticipatamente in pensione il tablet come strumento ideale in mobilità (in effetti per me è già così).
Stiamo parlando dell'ottimo Galaxy Note, nella prima versione nera (non il 2 quindi ne il 10), quello per il quale la casa madre, da bravi spacciatori di tecnologia come un tempo fu la Sony, ha fornito gratuitamente un bel paccozzo di accessori molto utili tra i quali spicca un comodissimo auricolare Bluetooth multipoint che funziona contemporaneamente con due cellulari e che ha quindi messo a riposo il mio precedente aggeggio tecnogaio.
Per quanto riguarda il discorso grandezza, prima di fare l'acquisto ne ho confrontato le dimensioni con la mia fida moleskine nera (che non è tecnologia, ma sfizio si), che tengo sempre nella tasca interna della giacca, scoprendo che sono praticamente identiche (anzi, la versione hard cover pesa pure di più).
Cos'altro posso dire, se non che il livello di soddisfazione per l'acquisto è pari a quello del piattone nero di cui abbiamo già parlato e che, se proprio avete paura dell'effetto "telefono con tostapane" quando ci parlate, potete usare l'auricolare di cui sopra o quelli bianchi a filo (perchè bianchi poi?) in dotazione.
Il pennino? Io lo uso poco causa calligrafia terribile, ma devo dire che anche solo scarabocchiare su foto e screenshot appena fatti è una discreta comodità.
Batteria? Due giorni con uso medio ed uno con uso intenso, ma con lo schermo che ha, ci si può stare.
Alla prossima.

(Samsung Galaxy Note)